Libro nel quale si parla dell'esperienza di Dani

 

Su

Autore:  Genisio Michele
Editore:  Città Nuova
Pagine: 64
ISBN: 8831146041
ISBN-13: 9788831146043
Data pubbl.: 2008

 

Dani: una direzione di marcia


Dani Scaini, padre di famiglia, direttore didattico, poco prima di morire di cancro verso i cinquant'anni, scriveva in risposta alle lettera di un amico.
In questi giorni mi sento uno straccio. Mi sento tutto avvolto e imprigionato da questo mio corpo che soffre, vomita ed è spossato che non riesco quasi a tirare fuori la testa.
Già undici anni fa avevo avuto un serio problema di salute (cirrosi e diabete) e ho dovuto rimettermi in discussione, ritrovare un equilibrio interiore in cui accettare di esporre le mie emozioni e ritrovarmi di fronte agli altri più debole e senza difese.
Molti colleghi mi hanno detto che risultavo più simpatico perchè più umano.
Ma è stato anche un incontro con Dio che mi ha accompagnato nel faticoso cammino del ricominciare. (il mio medico dice che la mia ripresa ha del miracoloso)
Ho realizzato anche gli obiettivi che avevo: stare vicino alla mia famiglia, diventare un bravo direttore didattico (ora con l'autonomia Dirigente); una certa serenità economica.
Ora il cancro e questa nuova esperienza rimette tutto in gioco.
Riuscissi almeno a capire che gioco è, con quale scopo, quali regole ...
Il tuo messaggio mi ricorda che non devo disperdere questa esperienza, ma raccoglierla, darle un senso che immagino voglia dire "dare un significato" ma anche "una direzione di marcia".
Credo che Dio è Amore: quello che mi succede è espressione del suo Amore, ed anche, della mia fragilità umana.
(Chissà perchè queste due realtà così diverse mi vengono in mente sempre insieme?)
Dove vuol portarmi il suo Amore:
sento che devo staccarmi da molte cose e sono in ascolto ed intanto continuo a camminare a tentoni".